Ecco i punti salienti della Legge CARES, Titolo I, fornito dalSocietà nazionale dei commercialisti (NSA):

March 30, 2020
Aggiornamento sulla legge CARES
Punti salienti del Titolo I
Legge sull’aiuto, il soccorso e la sicurezza economica per il coronavirus

Il 27 marzo 2020 il Presidente Trump ha firmato la legge CARES (Coronavirus Aid, Relief, and Economic Security Act). La legge CARES stanzia 2.200 miliardi di dollari per l’assistenza a persone, aziende e ospedali colpiti economicamente dalla pandemia di Coronavirus (COVID-19).
La legge CARES Titolo I: Mantenere i lavoratori americani retribuiti e occupati, contiene diverse disposizioni di sgravio. Tra i programmi di rilievo per i membri dell’NSA vi sono:
1. L’espansione temporanea dei prestiti per calamità economiche (EIDL) della Small Business Administration (SBA) per includere un anticipo di emergenza fino a 10.000 dollari entro 3 giorni dalla richiesta di un EIDL.
2. Il nuovo programma di protezione degli stipendi è gestito nell’ambito del programma di prestiti 7(a) dell’SBA, che offre vari prestiti alle piccole imprese.
I punti salienti di questi due programmi sono illustrati nel riepilogo che segue. Per informazioni e domande, potete anche visitare il sito web dell’SBA.
Link al sito web: Programma SBA EIDL
Link al sito web: Programma di protezione della busta paga SBA

1. Espansione temporanea della Small Business Administration per il pregiudizio economico

Prestiti per catastrofi (EIDL)

La legge CARES amplia temporaneamente l’ammissibilità ai prestiti per calamità economiche (Economic Injury Disaster Loans, EIDL) gestiti dall’SBA e fornisce un anticipo d’emergenza fino a 10.000 dollari alle piccole imprese e alle organizzazioni private non profit danneggiate dalla COVID-19. L’anticipo sarà disponibile entro 3 giorni dalla richiesta dell’EIDL. Per accedere all’anticipo, è necessario prima richiedere un EIDL e poi richiedere l’anticipo. Non dovrete restituire l’anticipo, anche se la vostra richiesta di prestito viene respinta. L’anticipo può essere utilizzato per mantenere i dipendenti sul libro paga, per pagare le assenze per malattia, per far fronte all’aumento dei costi di produzione dovuto a interruzioni della catena di fornitura o per pagare gli obblighi aziendali, tra cui debiti, affitti e mutui.

Chi ha diritto?
Oltre alle entità attualmente idonee per i prestiti SBA in caso di calamità (piccole imprese, organizzazioni private senza scopo di lucro e piccole cooperative agricole), l’idoneità è temporaneamente ampliata per includere:
– Entità commerciali con 500 o meno dipendenti:
– Ditte individuali, con o senza dipendenti
– Contraenti indipendenti
– Cooperative e aziende di proprietà dei dipendenti
– Piccole imprese tribali
– Organizzazioni private non profit di qualsiasi dimensione
È necessario essere in attività al 31 gennaio 2020. I criteri di idoneità ampliati e l’anticipo di emergenza sono disponibili solo tra il 31 gennaio 2020 e il 31 dicembre 2020.

Come si fa a fare domanda?
– È possibile richiedere un EIDL online con lo SBA facendo clic qui
– Al momento della richiesta, è possibile richiedere un anticipo di emergenza di 10.000 dollari. L’SBA fornirà l’anticipo entro 3 giorni dal ricevimento della domanda.
– Visitate un partner SBA che possa guidarvi nella procedura di richiesta del prestito. Potete trovare lo Small Business Development Center (SBDC) o il Women’s Business Center più vicino a voi facendo clic qui.

Posso richiedere altri programmi di prestito SBA?
Se si richiede un EIDL e l’anticipo, è ancora possibile richiedere un prestito del Programma di protezione della busta paga (vedere il riepilogo dei prestiti nella sezione 2). Tuttavia, l’importo condonato nell’ambito di un prestito Paycheck Protection sarà ridotto dell’anticipo di 10.000 dollari.

2. Prestiti del programma di protezione della busta paga

La pietra angolare del Titolo I del CARES Act è costituita da 349 miliardi di dollari per il Programma di protezione della busta paga prestiti amministrati dalla SBA. Questi prestiti garantiti al 100% dal governo federale sono disponibili in base alla nuova sottosezione 36 della sezione 7(a) dello Small Business Act. Gli obiettivi principali di questo programma sono: a) aiutare i datori di lavoro a mantenere i propri dipendenti e b) aiutare le imprese a coprire le spese operative a breve termine durante la crisi COVID-19 per il periodo compreso tra il 15 febbraio 2020 e il 30 giugno 2020.

Chi ha diritto?
– Una piccola impresa con meno di 500 dipendenti (include tutti i dipendenti a tempo pieno, a tempo parziale e con qualsiasi altro status)
– Una piccola impresa che soddisfa altrimenti gli standard dimensionali dell’SBA
– Una 501(c)(3) con meno di 500 dipendenti
– Una persona che opera come ditta individuale
– Una persona che opera come contraente indipendente
– Un lavoratore autonomo che esercita regolarmente un’attività commerciale o imprenditoriale
– Un’impresa tribale che soddisfa lo standard dimensionale SBA
– Un’organizzazione di veterani 501(c)(19) che soddisfa lo standard dimensionale SBA
L’ammissibilità speciale può essere applicata se:
• Se si opera nel settore dei servizi di alloggio e ristorazione (NAICS 72), il modello 500-
La regola dei dipendenti viene applicata per ogni sede fisica.
– Se si opera come franchising o si riceve assistenza finanziaria da una Small Business Investment Company approvata, non si applicano le normali regole di affiliazione. Nel valutare l’idoneità dei mutuatari, un prestatore deve considerare se il mutuatario operava al 15 febbraio 2020 e aveva dipendenti o appaltatori indipendenti per i quali pagava. Inoltre, a differenza di altri prestiti SBA, per ricevere i fondi previsti da questo programma non è necessario dimostrare di non poter ricevere credito altrove.

Per cosa possono essere utilizzati i prestiti?
– Costi del personale:
Include: compensi ai dipendenti, come stipendi, salari, commissioni, contanti, ecc.; permessi retribuiti; indennità di licenziamento; pagamento di prestazioni sanitarie di gruppo, compresi i premi assicurativi; prestazioni pensionistiche; imposte statali e locali sui salari; compensi a imprese individuali o a contraenti indipendenti (compresi i compensi basati su commissioni) che guadagnano fino a 100.000 dollari in un anno, proporzionalmente al periodo coperto;
Non include: i compensi dei singoli dipendenti superiori a 100.000 dollari all’anno, prorogati per il periodo coperto; alcune imposte federali; i compensi dei dipendenti il cui luogo di residenza principale si trova al di fuori degli Stati Uniti; i salari dei congedi per malattia e per motivi familiari per i quali è previsto un credito ai sensi del Families First Act;
– Prestazioni sanitarie di gruppo durante i periodi di congedo retribuito per malattia, malattia o famiglia, e
premi assicurativi;
– Pagamenti di interessi su obbligazioni ipotecarie;
– Pagamenti di affitti/contratti di locazione;
– Servizi di pubblica utilità; e
– Interessi su qualsiasi altro debito contratto prima del periodo di riferimento.
Nel valutare l’idoneità dei mutuatari, un prestatore deve considerare se il mutuatario era operativo al 15 febbraio 2020 e aveva dipendenti o appaltatori indipendenti per i quali pagava.

A quanto ammonta il prestito che posso ricevere?
– I prestiti sono concepiti per coprire due mesi e mezzo di busta paga, calcolando la media dei pagamenti mensili dell’ultimo anno prima dell’emissione del prestito. For example, se il pagamento annuale dello stipendio è stato $1.2 million, è possibile richiedere un prestito fino a $250,000 ($1,200,000/12 = $100,000, $100,000 X 2.5 = $250,000).
– Nessun prestito può superare i 10 milioni di dollari.
Nota:
A. I costi salariali ammissibili per i datori di lavoro sono la somma dei pagamenti di qualsiasi compenso per i dipendenti che sia: stipendio, salario, commissione o compenso simile; pagamento di mance in contanti o equivalenti; pagamento di ferie, congedi parentali, familiari, medici o di malattia; indennità di licenziamento o di separazione; pagamento richiesto per l’erogazione di prestazioni sanitarie di gruppo, compresi i premi assicurativi; pagamento di qualsiasi prestazione pensionistica; pagamento di imposte statali o locali calcolate sul compenso del dipendente.
B. I costi salariali ammissibili per le imprese individuali, gli appaltatori indipendenti e i lavoratori autonomi sono la somma dei pagamenti di qualsiasi compenso o reddito di un’impresa individuale o di un appaltatore indipendente che sia un salario, una commissione, un reddito, un guadagno netto da lavoro autonomo o un compenso simile e che sia di importo non superiore a 100.000 dollari in un anno, come pro-rata per il periodo coperto.

Ci sono commissioni sul prestito?
Non sono previste spese di partecipazione per i mutuatari o i prestatori.

Quali sono le condizioni del prestito?
– Rinvio fino a un anno dei pagamenti di capitale e interessi.
– I prestiti sono disponibili per un periodo massimo di 10 anni (ammortizzato) a un tasso di interesse non superiore al 4%.
– Alcuni requisiti tradizionali dell’SBA non sono previsti per questo programma di prestito. In particolare, questi prestiti sono disponibili con:
♣ Nessuna garanzia personale di azionisti, soci o partner.
♣ Nessuna garanzia collaterale
♣ Non è possibile dimostrare che il beneficiario non può ottenere fondi altrove.
♣ Nessuna commissione SBA (potrebbe comunque essere necessario pagare una commissione di elaborazione del prestatore)


La legge CARES è composta da 880 pagine e si articola in diverse divisioni, titoli e sezioni. Diverse agenzie federali saranno responsabili dell’amministrazione di diverse parti del CARES Act e forniranno ulteriori indicazioni dettagliate sull’attuazione del CARES Act. I membri dell’ANS ricevono aggiornamenti sul CARES Act non appena vengono diffuse e analizzate nuove informazioni.

Autore

Matteo